Tira le somme dell’anno che sta per finire

Lo fanno tutti e son sicura che lo fate anche voi. Il 31 dicembre uno si mette in silenzio e parla con se stesso. Tira le somme dell’anno che sta per finire.

Quando questo 2015 è iniziato io avevo in mente tanti progetti, tanti sogni, un solo uomo. Forse. A dodici mesi da quel periodo mi ritrovo catapultata dall’altra parte del mondo a vivere un’estate che sembra non finire mai. In una casa che non so nemmeno di chi sia. Con poche certezze, tanta voglia di andare, anche senza una meta precisa, e la consapevolezza di avere un nuovo sorriso.

Magari i progetti che avevate per il 2015 si sono concretizzati tutti. I sogni che custodivate nel cassetto si sono magicamente realizzati proprio come volevate voi. La to do list è stata seguita per filo e per segno. Qualche colpo di scena spero ci sia stato però. Quelle cose che non avevate preventivato. Quelle cose che arrivano all’improvviso, che sconvolgono tutto e tutti. Che poi di solito son i veri blocchi di partenza per nuovi inizi.

Ora non lo so se a voi nel 2015 è capitata una cosa del genere. A me sì.

È successo che ho iniziato l’anno con una porta in faccia. Letteralmente. Mi è stato detto “scendi da questa macchina” che in realtà significava “scendi dalla mia vita”. Io quella porta l’ho sbattuta forte e me ne sono andata. Distrutta ovviamente, con il mascara che colava.

È successo che ho iniziato il 2015 con un grande obiettivo, ottenere un lavoro fighissimo. Dovevo solo passare una selezione e il gioco era fatto. Mi ero pure iscritta a un corso di inglese, e io e l’inglese non eravamo proprio best friends. Già mi vedevo a rinnovare il contratto della casa dove vivevo da un po’ di anni, nella città che amavo – e che amo tuttora. Avevo grandi progetti e aspirazioni.

Poi è successo che quella mattina sono andata al colloquio e dopo poche ore mi son ritrovata in un bus pieno di gente con le lacrime agli occhi. Tutte le mie belle aspirazioni erano svanite e che ne sarebbe stato di me?

Ecco io in quel bus ho capito che era arrivato il momento. Che ero appena caduta – di faccia per di più – ma che era arrivato il momento di alzarmi e di andare. Quella grande delusione dei primi mesi del 2015 mi ha dato il coraggio di andare. E ha cambiato la mia vita. Ha cambiato me.

Ho chiuso gli ultimi sette anni di vita  dentro scatoloni pesanti. Ho salutato chi per anni era stato il mio vicino di casa, il mio collega, l’amico fidato. Ho detto torno presto e sono salita su aereo per andare dall’altra parte del mondo. Quei sei mesi di viaggio si stanno trasformando in dodici.

Quel NO ha dato una scossa alla mia vita che nessun SI sarebbe stato in grado di dare. E il solo pensiero che avrei potuto perdermi tutto ciò che ho vissuto negli ultimi mesi mi angoscia.

tira le somme dell'anno che sta per finire_questionidibolla

Questo per dirvi che programmare fa bene. Io ho già appuntato un po’ di cose nell’agenda del 2016. Fare grandi progetti è fondamentale. Così come porsi obiettivi da raggiungere. E quando si sono raggiunti averne sempre di nuovi. Sognare è vitale. Sempre. È ciò che dà forma al mondo, al vostro mondo.

Dopo che avete fatto questo però, siate anche in grado di stravolgere i vostri piani. Se qualcosa va storto non tutto è perduto. Trasformate quei fallimenti in trampolini di lancio e buttatevi verso nuove sfide. Lasciatevi sorprendere dà voi stessi. E andate incontro a testa alta al vostro destino.

Buon 2016.

Annunci

2 pensieri su “Tira le somme dell’anno che sta per finire

  1. CB ha detto:

    One of the highlights of our 2015 was to have such a bright, shining beautiful person share our lives and bring such fun and light- we are very grateful to have such a lovely person as part of our family. Grazie Mille 2015!!

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...